“Killer B’s” : Le B più "ricercate" d'Italia.

Carmelo Giardina di Vineroutes.com racconta i più "ricercati" Barolo, Barbaresco and Brunello d'Italia citando la nostra migliore espressione: Basarin 2014.



" L'Italia è il più grande produttore di vino al mondo, rappresentando un quarto della produzione mondiale. Il ricco e diversificato patrimonio vinicolo del paese risale a più di duemila anni. Ognuna delle 20 regioni vinicole geograficamente definite d'Italia è speciale per un certo tipo di vino e ogni tipo di vino migliora e completa il cibo della sua regione.


Tra queste denominazioni d'Italia, ci sono i vini del Piemonte e della Toscana, sicuramente i più famosi, ricercati e collezionati, per non parlare dei più longevi. Gli amanti del vino di tutto il mondo bramano il rinomato Barolo, Barbaresco e Brunello di Montalcino, i famosi "Killer B" d'Italia.


Rinomati come alcuni dei più grandi vini rossi del mondo, queste pure espressioni varietali competono per il prestigio con i Grand Cru di Borgogna, le coltivazioni classificate di Bordeaux e i cabernet cult della California. Tutti portano la denominazione DOCG - che sta per Denominazione di Origine Controllata e Garantita - progettata come l'apice della garanzia di qualità del vino italiano".


Leggi l'articolo completo:

https://vineroutes.com/the-killer-bs-of-italy-breaking-down-barolo-barbaresco-and-brunello/